Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, giovane accoltellato da fidanzato geloso: arrestato il feritore

La polizia risale all'autore delle coltellate e anche al movente, accusato è un ventenne di Narni. L'episodio il 1° luglio davanti a un bar dell'immediata periferia

  • a
  • a
  • a

E’ stata la gelosia il movente della coltellata inferta ai danni di un 23enne, che era rimasto ferito ed era dovuto ricorrere alle cure dell’ospedale.

La polizia ha individuato il responsabile dell’aggressione, avvenuta il’1 luglio 2020 lugli, nei pressi di un bar della immediata periferia di Terni. E’ un ventenne originario di Narni.

Le indagini della squadra mobile della questura di Terni, coordinate dal pm, Barbara Mazzullo, hanno ricostruito la dinamica e il movente dell’aggressione, che sarebbe proprio quello della gelosia, consentendo al gip,  Biancamaria Bertan, di adottare nei confronti dell’autore un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari per lesioni personali aggravate e porto di arma.

Grazie al lavoro investigativo è emerso che, nella notte del primo luglio, la vittima, il 23enne ternano che era in compagnia di amici presso un bar, era stato avvicinato da un 20enne, anche egli intento a trascorrere un po’ di tempo presso lo stesso bar con la propria ragazza ed altri amici.

Improvvisamente il 20enne si era scagliato contro il 23enne e poi, estraendo un coltello, lo aveva colpito al torace, all’addome ed al braccio destro.

Mentre il 118 trasportava la vittima all’ospedale Santa Maria di Terni, dove è stato giudicato guaribile con prognosi di 10 giorni, successivamente rivista a 50, gli investigatori hanno rintracciato e sentito tutti i possibili testimoni al fine di ricostruire l’accaduto.

Una volta individuato l’aggressore, e ascoltando le testimonianze di amici e conoscenti, è stato poi possibile risalire al responsabile del ferimento e a fare luce sui motivi del gesto, che sarebbe maturato a causa della gelosia dell’aggressore per la propria ragazza, la quale in passato sarebbe stata corteggiata dallo stesso giovane aggredito, reo quella sera di aver lanciato forse uno sguardo di troppo.