Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sospetto stupro di una perugina a Cattolica: spunta il video della serata

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Sospetto stupro della 19enne perugina a Cattolica, novità nelle indagini. Dalle videocamere visionate dai carabinieri di Riccione si vede lei allontanarsi mano nella mano con un uomo, in direzione della spiaggia. Avviene poche ore prima del ritrovamento della giovane, seminuda e in stato confusionale sul bagnasciuga, alle 4,30 del mattino. Non sono stati ancora analizzati i tamponi effettuati dai sanitari al momento del ricovero all’ospedale degli Infermi: da lì si capirà se ci sono residui biologici e eventuali segni di violenza sessuale non rilevati nella prima visita. La 19enne di un comune della provincia di Perugia ha infatti accusato un dolore al basso ventre. Da lì la denuncia di stupro. I carabinieri rivieraschi hanno specificato che la giovane non era nuda ma con indosso slip e reggiseno. Questo stando alle testimonianze raccolte. Sono al vaglio i fotogrammi della registrazione video per identificare l’uomo che era con lei. Stando alla ricostruzione sarebbe uno dei due a cui la perugina ha pagato da bere dopo avergli fatto cadere, urtandolo per sbaglio, il drink di mano. In fase di verifica anche gli esami tossicologici per capire se sia stata somministrata la cosiddetta droga dello stupro.