Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sospetto stupro a Cattolica, nessun aiuto dalle telecamere

  • a
  • a
  • a

Nessun elemento utile è emerso dall’analisi dei video delle telecamere di videosorveglianza situate nella zona in cui forse, la ragazza 19enne, originaria della provincia di Perugia, potrebbe essere stata vittima di violenza sessuale. I carabinieri della compagnia di Riccione - competente ad indagare per il fatto avvenuto a Cattolica - guidati dal capitano, Luca Colombari, hanno visionato le telecamere della discoteca in cui la giovane aveva passato la serata prima di ritrovarsi sulla spiaggia senza neanche poter riferire come ci sarebbe finita. E, stando a quanto emerso, dalle immagini si vede solo la ragazza che entra nel locale, mentre non c’è traccia della sua uscita. Ad aggiungersi invece agli atti di indagine c’è la testimonianza di una delle persone che l’ha ritrovata addormentata in spiaggia. Secondo quanto riferiscono i carabinieri, la giovane, non sarebbe stata ritrovata nuda ma con reggiseno e slip e bagnata. Come se avesse fatto un bagno notturno. Ma la giovane, che ha ipotizzato di essere stata vittima di violenza sessuale, non ricorda nulla, forse a causa dell’ingente quantitativo di alcol che le è stato trovato nel sangue. Negativo invece il drug test. I militari sono in attesa degli esiti degli esami sugli indumenti, a caccia di reperti biologici.