Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, acquisto auto ecologiche: arrivano gli incentivi del Comune

Pronti 700 mila euro, l'obiettivo è sostituire le vetture a benzina o diesel euro 0, 1, 2, 3, e 4. Contributi da 4.000 euro per veicoli elettrici e 3.000 per quelli ibridi elettrici-benzina

  • a
  • a
  • a

Terni a misura di auto green. E’ questo l’obiettivo del bando varato dalla giunta comunale. Sono a disposizione soldi e incentivi per sostituire le auto ormai datate e inquinanti con quelle più ecologiche e a basso impatto sull’ambiente urbano. Si parla di autoveicoli a benzina o diesel euro 0, 1, 2, 3, e 4 che potranno così lasciare il passo a elettrici e ibridi.

A disposizione di Palazzo Spada c’è una bella cifra che sfiora i 700 mila euro, 680 per la precisione, grazie all’accordo che era stato siglato tra Stato e Regione appositamente per migliorare la qualità dell’aria. Nel bando sono previsti contributi da 4.000 euro per l’acquisto di veicoli elettrici e 3.000 per quelli ibridi elettrici-benzina con cilindrata non superiore a 2.000 cc.

Lo scorso luglio il Comune aveva già approvato gli schemi di convenzionamento con i rivenditori e gli autodemolitori disponibili a farsi carico gratuitamente del ritiro delle vecchie auto, della demolizione e delle pratiche per la cancellazione dal Pra. L’iniziativa coinvolge anche il Comune di Narni.

“Portiamo avanti con successo la nostra volontà di fare di Terni una città ‘green’ e smart, in linea con tutte le direttive nazionali ed europee – spiega l’assessore all’ambiente, Benedetta Salvati – con questo atto puntiamo ad agevolare la sostituzione dei veicoli più inquinanti che, durante la stagione invernale, sono soggetti ai divieti di circolazione nella zona di salvaguardia della conca ternana. A tutto ciò si aggiungono le politiche di mobilità alternativa che vede l’incremento di piste ciclabili e ulteriori colonnine di ricarica elettrica che stiamo per realizzare in varie zone della città”.

Ma quali sono esattamente i veicoli non inquinanti che ricadono nel bando? Nella lista figurano i veicoli ad alimentazione elettrica a batteria in cui la trazione è fornita da un motore elettrico che utilizza l’energia accumulata in batterie che vengono ricaricate da rete elettrica. Sono veicoli privi di motore a combustione interna. Ci sono poi i veicoli ad alimentazione elettrica a batteria con ‘range extender’ cui la trazione è fornita da un motore elettrico che utilizza l’energia accumulata in batterie che vengono ricaricate da rete elettrica, sono veicoli inoltre dotati di motore a combustione interna impiegato solamente come generatore di corrente per ricaricare la batteria di trazione quando il livello di carica è basso.

Proseguendo ci sono i veicoli ibridi plug-in nei quali il motore elettrico e il motore a combustione interna cooperano alla trazione. Infine i veicoli ibridi full hybrid nei quali il motore elettrico e il motore a combustione interna cooperano alla trazione.

Sono inoltre forniti di batterie che non possono essere ricaricate da rete elettrica e tutta l’energia utilizzata per alimentare il motore elettrico è prodotta a bordo del veicolo. Il bando verrà pubblicato dopo lunedì 10 agosto 2020.