Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

E' morto a 73 anni Elvisio Vinti, il giornalismo umbro lo ricorda: "Uomo perbene"

  • a
  • a
  • a

E' morto all'età di 73 anni il giornalista umbro Elvisio Vinti, fiduciario regionale della Casagit, la cassa mutua dei giornalisti. Prima ancora era stato vicepresidente e tesoriere dell’ordine dei giornalisti regionale.E' stato per anni caposervizio  nell'ufficio stampa della Regione. Ufficio stampa che "esprime profondo cordoglio per la morte del collega Vinti, per molti anni caposervizio presso la nostra redazione, con il quale abbiamo condiviso impegno e dedizione nell’importante attività di informazione istituzionale. Siamo vicini, con affetto, alla moglie Marinella, alla figlia Michela e a tutta la sua famiglia". Cordoglio anche da parte dell'Associazione stampa umbra. "Ci ha lasciato il collega Elvisio Vinti", scrive Asu, "ci ha lasciato un uomo perbene. Lo ricorderemo soprattutto per questo: essere un uomo perbene è la cosa più complessa che possa esserci. Significa vivere fra gli altri con correttezza, impegno, empatia, generosità, altruismo. Elvisio è stato tutto questo, e quello di essere un uomo perbene era il tratto più evidente della sua personalità. Si è sempre speso per i colleghi, per gli altri. Sia sul luogo di lavoro, per tanti anni punto di riferimento come caposervizio dell’Ufficio stampa della Giunta regionale, sia negli organismi di categoria a livello nazionale e locale e poi come fiduciario della Casagit. Attento e presente, non ha mai lasciato nessuno indietro. Con lui se ne va dunque un uomo perbene, una voce burbera un cuore d’oro".