Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, i lavoratori della Treofan incontrano il sindaco Latini

Manifestazione sotto a palazzo Spada. Previsto un nuovo presidio anche a Perugia, a palazzo Donini

  • a
  • a
  • a

Treofan, i lavoratori ricevuti dal sindaco di Terni, Leonardo Latini, martedì 28 luglio 2020.

Incominciano a mancare gli ordini a causa del protrarsi dello sciopero e del blocco della portineria. E’ quanto sostiene il management di Treofan/Jindal in una lettera inviata ieri al Mise. Per la multinazionale lo stato di agitazione sta paralizzando lo stabilimento di piazzale Donegani, mentre scende sempre di più la fiducia dei clienti.

I lavoratori continuano nella loro protesta e martedì pomeriggio hanno effettuato un presidio sotto palazzo Spada, mentre i segretari territoriali di Femca Cisl, Filctem Cgil, Uiltec Uil, Ugl Chimici e i delegati della Rappresentanza sindacale unitaria si sono incontrati con Latini.

La situazione si fa sempre più complicata, per le parti sociali è necessario una rapida convocazione del tavolo al Ministero dello Sviluppo Economico. Sindacato, istituzioni e forze politiche si aspettano dall’azienda la presentazione del piano industriale, in cui si garantisca la continuità delle produzioni, il mantenimento dei livelli occupazionali, investimenti, il trasferimento della taglierina dallo stabilimento di Battipaglia (Salerno).

Mercoledì 29 luglio è invece previsto un presidio sotto palazzo Donini, a Perugia.