Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Esodo, controlli sulle strade delle vacanze

Sul fatto sta indagando la polizia

Nelle giornate da bollino rosso E45, Valdichienti e Perugia-Ancona restano sorvegliate speciali da parte delle forze dell'ordine

  • a
  • a
  • a

Le strade delle vacanze sorvegliate speciali anche in Umbria. E’ partito il piano Anas per la prevenzione nei giorni da bollino rosso per l’esodo con controlli mirati sulla E45. Ma polizia stradale e carabinieri assicureranno una presenza costante anche sulla statale Valdichienti e la Perugia-Ancona
Rallentamenti sono resi inevitabili anche a causa dei cantieri aperti: da domani sarà avviato da Anas l’intervento per la manutenzione della pavimentazione sulla strada statale 675 “Umbro Laziale” in un tratto di 2 km della carreggia in direzione Orte. In questa prima fase si provvederà alla sistemazione provvisoria della carreggiata in direzione Terni su cui sarà deviato il traffico a doppio senso di marcia.
Il completamento è previsto entro venerdì 31 luglio.
Sul raccordo Perugia-Bettolle fino al 3 agosto, gli interventi interesseranno lo svincolo di Piscille, sia in ingresso che in uscita, in carreggiata est al chilometro 56,600. Al fine di eseguire i lavori sulla rampa di svincolo la stessa è stata chiusa al transito sia in ingresso che in uscita dal raccordo. Per ridurre al minimo la durata complessiva dell’intervento e contenere i disagi al traffico, i cantieri sono operativi 24 ore su 24 e organizzati in brevi fasi successive. Sulla statale 75 “Centrale Umbra” tra Collestrada e Foligno, Anas ha già risanato oltre 25 km di carreggiata completando lavori per 5 milioni di euro. Attualmente sono in corso interventi per ulteriori 5,2 milioni e altri 5 milioni sono in fase di progettazione. Risanamento profondo della pavimentazione anche sulla SS3 “Flaminia” dove sono stati già risanati 10 km di carreggiata. Attualmente i lavori interessano il tratto tra Foligno e Spoleto per 7,4 milioni. Anas ha avviato il risanamento della pavimentazione anche sulla SS219 “Di Gubbio e Pian d’Assino”, dove sono stati completati 2 interventi per 3 milioni di euro e sono in fase di avvio ulteriori lavori per 10 milioni di euro che consentiranno il risanamento di tutto il tratto da Branca a Gubbio. Un motivo in più per avere un comportamento di massima prudenza sulle strade arriva dallo studio dell’Istat sugli incidenti stradali nel 2019. Il numero dei sinistri è in diminuzione (2.306 contro i 2.385 nel 2018) ma aumenta quello dei morti, 51 nel 2019 (erano stati 48 l’anno  precedente), più di quattro al mese. Luglio, con nove morti, è il mese più a rischio. Caldo e stanchezza potrebbero avere un ruolo importante nelle cause. A proposito di temperature roventi, il sito Folignometeo.it prevede una possibile ondata di forte caldo per la settimana che si sta aprendo innescata dall’alta pressione nord africana. Nella seconda parte della settimana le temperature potrebbero toccare i 38-40°.