Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, Fipe: "Settore ristorazione già martoriato, no ad abusivismo"

  • a
  • a
  • a

“La ripartenza è troppo lenta. Così, a due mesi dalla riapertura, la situazione dei pubblici esercizi è ancora molto difficile - scrive Fipe e Confcommercio Umbria -. Nonostante i fatturati siano in leggero recupero, si registrano perdite ancora del 40%, con effetti pesanti sulle prospettive e la sostenibilità economica delle aziende”. E’ per questo motivo”, spiega il presidente, Romano Cardinali, “che è intollerabile la presenza di fenomeni di abusivismo nel settore martoriato della ristorazione. E’ il caso, ad esempio, del Comune di Perugia, dove pseudo associazioni culturali pretendono di fare ristorazione senza averne però gli oneri e le responsabilità, al quale abbiamo chiesto un confronto in tempi brevi. Le amministrazioni comunali devono assumersi la responsabilità di infliggere, consapevolmente, ulteriori ferite a un comparto che è già allo stremo”. Non manca un accenno alla questione sagre: “Avremmo preferito che non ne avessero fatte ma 4 giorni è un buon compromesso”.