Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, bivacco e degrado: 19 allontanamenti urbani

Altro pattuglione della polizia a Fontivegge

  • a
  • a
  • a

Sono 19 gli ordini di allontanamento urbano emessi dal questore di Perugia, Antonio Sbordone nell'ultimo mese in città.  "Si tratta  - spiega la questura - di provvedimenti di natura amministrativa con efficacia di 48 ore dall’accertamento del fatto disposti nei confronti di chiunque, in violazione dei divieti di stazionamento o di occupazione di spazi, limita la libera accessibilità e fruizione di infrastrutture (fisse e mobili) ferroviarie, aeroportuali, marittime e di trasporto pubblico locale, urbano ed extraurbano, scuole, parchi pubblici, musei e luoghi di interesse turistico, presidi sanitari e aree destinate allo svolgimento di fiere, mercati, pubblici spettacoli, individuati nei regolamenti comunali. È uno strumento volto a tutelare il bene pubblico relativo alla vivibilità e al decoro delle città e in caso di reiterazione della condotta determina la contestazione del  Daspo Urbano”.  

Le violazioni contestate sia nei confronti di cittadini comunitari che extra-comunitari, hanno consentito di allontanare persone che stazionavano in determinate zone della città di Perugia, accentuando il disagio e il senso di insicurezza della cittadinanza. Nello specifico 4 violazioni sono state fatte  in zona centro storico, tra piazza  IV Novembre e piazza Danti per motivi di ubriachezza e bivacco e ben 15 contestazioni in zona Fontivegge (P.zza del Bacio e P.zza V. Veneto e alla Stazione) per motivi di ostruzione per la fruizione di pubblici servizi, bivacco ed atti contrari alla pubblica decenza.