Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sosta selvaggia all'ospedale mentre i parcheggi restano vuoti

La denuncia del circolo di Legambiente, il presidente Zara: serve la linea dura

  • a
  • a
  • a

Auto parcheggiate sui marciapiedi, lungo la strada, a ridosso delle strisce pedonali mentre restano praticamente vuoti i posti macchina che si trovano a poche decine di metri, quelli regolari e riservati a tutti gli utenti del Santa Maria della Misericordia di Perugia. Sono emblematiche le foto postate su Facebook dal circolo Legambiente Perugia e Valli del Tevere. “Nessuna scusa”, si legge. “E’ una questione di abitudine”, evidenzia Maurizio Zara, presidente di Legambiente Umbria. “I perugini sanno che possono rischiare e lo fanno, quella della sosta selvaggia è diventata una sorta di lotteria al contrario: rischio decine di volte, al massimo me ne va male una - evidenzia - Quella che occorre è una linea dura costante: i vigili urbani non possono intervenire sporadicamente, su chiamata di un cittadino esasperato. Servirebbe, invece, una condotta repressiva costante, controlli mirati, a zone e per un lungo periodo per tentare di sradicare le cattive abitudini. In centro come nei pressi dell’ospedale”.