Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Coronavirus, prostituta ricoverata a Perugia: individuati due clienti. E c'è chi chiama il sindaco di Modica: "Chiedo per un amico"

Li ha individuati la polizia locale: sottoposti a tampone

  • a
  • a
  • a

Prostituta ricoverata a Perugia.  La polizia locale di Modica in provincia di Ragusa da dove la donna proveniva, ha individuato due presunti clienti peruviana che avrebbe abitato nella cittadina siciliana per due settimane e che successivamente a Foligno  è risultata positiva al Coronavirus e adesso è ricoverata in ospedale a Perugia.

La polizia municipale di Modica, ha aggiunto che uno di essi, sottoposto a tampone, è risultato negativo. Il secondo stamattina è stato posto in quarantena nella sua abitazione di Modica ed è stato segnalato all'Asp di Ragusa, che nella prossime ore lo sottoporrà a tampone. Le ricerche proseguono nella speranza di individuarne altri.
    "Invito coloro che hanno avuto contatti con la donna in questione - dice il sindaco Ignazio Abbate - a sottoporsi volontariamente al tampone anti covid o magari al test sierologico. Tutto sarà fatto nell'assoluto riserbo".

"Sindaco buongiorno, un mio “amico” forse ha avuto un contatto con la prostituta positiva al Coronavirus, lei sa come si chiama e quanti anni ha?", sono . queste, secondo quanto riferisce Open,  le chiamate che il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ha ricevuto nelle ultime ore da alcuni suoi concittadini preoccupati che la prostituta, poi risultata positiva al Covid-19, possa averli infettati.