Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, assessore alla sanità Coletto: "Pediatria in salvo, nuovi medici entro fine anno"

  • a
  • a
  • a

“Sarà pubblicato, entro la metà di agosto nel Bollettino ufficiale della Regione Umbria, il concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato di 5 dirigenti medici pediatri per il reparto di pediatria dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia”. E’ quanto annuncia l’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto, informando che “il sorteggio della commissione esaminatrice è già stato fissato per il 15 settembre e, presumibilmente, le procedure concorsuali si concluderanno entro la fine dell’anno”. Sembra questa dunque la strada per risolvere la questione del reparto di pediatria del Santa Maria della Misericordia rimasto con meno della metà dei medici che servirebbero per mandarla avanti a pieno ritmo.  Nel frattempo, “per sopperire alla carenza di organico del reparto di pediatria di Perugia - aggiunge l’assessore - aggravata nel periodo estivo anche in seguito alla turnazione per ferie, è stata prevista un’implementazione, tramite comando, con tre specialisti in pediatria di altre Aziende Sanitarie dell’Umbria. Inoltre, altri due dirigenti medici specialisti pediatri, hanno dato la loro disponibilità a coprire i turni con prestazioni aggiuntive, sia per l’attività specialistica ambulatoriale, che per la degenza”.
“Voglio ringraziare – ha proseguito Coletto – i medici che hanno dato la massima disponibilità per garantire la continuità di un servizio sanitario essenziale, come quello della pediatria, in sofferenza di organico da anni e per il quale, ci tengo a precisarlo, non era mai stata neanche ipotizzata la possibilità di una sospensione”. 
“Questo risultato – ha concluso - è stato raggiunto grazie all’impegno del commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera di Perugia, Marcello Giannico, che sin dal momento della sua nomina( avvenuta il 30 giugno scorso ndr) era stato sensibilizzato dalla Regione ad affrontare in maniera prioritaria le questioni perennemente irrisolte riguardanti il reparto di pediatria dell’Ospedale di Perugia, ma è anche frutto di un lavoro di ‘rete’ condiviso, oltre che con l’Assessorato e la Direzione regionale alla Salute, con l’Università degli Studi di Perugia e con le Aziende Sanitarie dell’Umbria”.
Sulla manovra dell’assessorato alla salute, è intervenuto anche il presidente del consiglio regionale, Marco Squarta. “La soluzione individuata garantirà un servizio essenziale per le famiglie, in attesa delle procedure concorsuali per giungere ad un assetto stabile e definitivo dell’organico del reparto”.