Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, il racconto della cinquantenne perseguitata da ex toy boy

Il ragazzo accusato di stalking telefonico e violenza sessuale

  • a
  • a
  • a

E’ stato un racconto fiume, durato oltre due ore, in cui sono stati ripercorsi mesi definiti di “vero terrore”. La storia è quella della donna folignate di 50 anni perseguitata dall’ex fidanzato, molto più giovane, che non voleva saperne di mettere fine alla relazione. Ieri l’incidente probatorio davanti al pm Mario Formisano per le accuse di stalking telefonico e violenza sessuale. La donna, assistita dall’avvocato Dario Epifani, ha ricordato il clima di soggezione e violenza (soprattutto verbale) che è stata costretta a sopportare fino a quando, dopo l’ennesimo litigio, ha deciso di recarsi ai carabinieri per la denuncia. Due gli episodi di violenza sessuale, uno dei quali sarebbe avvenuto durante un incontro che nelle intenzioni doveva essere chiarificatore. Lui avrebbe chiuso la donna in casa e l’avrebbe costretta a un rapporto sessuale per poter riconquistare la libertà a uscire. Per gli episodi di persecuzione nei confronti del ventottenne era già stato disposto, nell’immediatezza dei fatti, il domicilio coatto in Campania e il divieto di avvicinare la donna. Divieto rispettato tanto che la cinquantenne si sarebbe decisa a rimettere la querela per lo stalking.