Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il virologo Covid Crisanti chiede 435 mila euro di risarcimento all'Università di Perugia per danno all'immagine e alla salute

  • a
  • a
  • a

Ha chiesto 435 mila euro di danni all'Università di Perugia il virologo Andrea Crisanti. Noto in ambito scientifico per gli studi sulla malaria e le zanzare, era stato prima fatto fuori come prof poi riammesso dall'Unipg, dopo una guerra giudiziaria al Tar e al Consiglio di Stato. Nel 2018 si era dimesso per approdare all'Università di Padova. E' diventato uno dei principali scienziati nella lotta al Covid:  è il virologo che ha isolato Vo' con i test a tappeto. Lo studio sul caso è stato pubblicato su Nature. Crisanti aveva perso al Tar e vinto al consiglio di Stato per la docenza revocata dallo Studium perugino a  seguito di un presunto doppio incarico poi risultato regolare. Nell'ambito del ricorso sull'ultima revoca ha presentato una memoria (il 9 aprile scorso) e ha quantificato "la misura del risarcimento richiesto in 400.000 euro, per il danno patito all’immagine ed alla reputazione professionale ed in euro 35.000,00 per i danni alla salute, morali, esistenziali ed alla vita di relazione". L'udienza per stabilire quest'ultimo procedimento è stata fissata a gennaio 2021.