Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, ragazzi morti per droga. Il pusher confessa e si dispera

  • a
  • a
  • a

Si svolgerà giovedì 9 luglio l'udienza di convalida del fermo di Aldo Maria Romboli, il 41enne ternano, accusato di aver ceduto la dose letale ai due ragazzi di 15 e 16 anni, morti nel sonno a Terni. L'indagato è assistito dall'avvocato Massimo Carignani e, una volta messo alle strette in caserma, ha collaborato con gli inquirenti, confessando tutto. D'altra parte i carabinieri, durante il sopralluogo nella casa in cui abitava con la madre, hanno trovato indizi piuttosto pesanti che l'hanno inchiodato alle sue responsabilità. "Ora - afferma il legale - è un uomo distrutto. In carcere piange di continuo e si dispera per quanto è accaduto".