Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, sei su dieci non hanno pagato la tassa rifiuti

A fronte dei 25 milioni di introiti previsti ne sono stati incassati soltanto dieci

  • a
  • a
  • a

Sei perugini su dieci non hanno pagato le prime due rate della Tari, l’ultima delle quali in scadenza il 3 luglio scorso. A fronte di oltre 25 milioni previsti (25.322.913) sono stati incassati al primo luglio 10.758.798 euro. Il 42% appena. E così le ripercussioni del Covid in questi primi sei mesi dell’anno hanno praticamente annullato il grande lavoro portato avanti ormai da tempo dall’Ufficio Tari anche attraverso controlli incrociati tra la banca dati del Comune e quella di Gesenu. I numeri parlano chiaro: nel primo semestre 2018 gli incassi della tassa rifiuti erano stati pari a circa 22.700.000 euro mentre quelli del primo semestre 2019 avevano toccato i 25 milioni. Il 2020 fa precipitare la situazione sotto i colpi della pandemia. Ma non tutti sono venuti meno al pagamento per una reale criticità economica. L’ufficio Tari, di cui è responsabile Annalisa Maccarelli, riprenderà a settembre i controlli e invierà i solleciti di pagamento a chi deve mettersi in regola.