Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Multe contro la sosta selvaggia a Perugia: 31 verbali in poche ore

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Multe contro la sosta selvaggia. E’ stato disposto il primo servizio "sanzionatorio" di sabato sera nelle principali vie del centro storico di Perugia contro le automobili in parcheggio vietato. E il risultato c’è stato: 31 sanzioni per divieto di sosta in poche ore e una rimozione in viale Indipendenza. Il comando di polizia locale ha disposto il servizio su indicazione dell’amministrazione a seguito delle segnalazioni dei residenti che ormai da settimane, dalla fine del lockdown, inviano foto direttamente alla sede della ex municipale di Madonna Alta. 
Le aree setacciate dai vigili sono state viale Indipendenza, piazza Piccinino, via Marconi, via Cesare Battisti. In quest’ultima strada, nonostante la presenza del parcheggio Sant’Antonio, le auto soprattutto nel week end vengono parcheggiate sul marciapiede. Due sabati fa la polizia locale ha contato 32 vetture in divieto. La pattuglia distaccata per le multe è stata messa in campo in aggiunta ai servizi interforze previsti nel comitato per l’ordine e la sicurezza sul fronte movida. Che continua a preoccupare, soprattutto per l’alcol venduto ai minori. Che avviene non solo di sera. Giovedì pomeriggio, ad esempio, in un noto locale dell’immediata periferia, la polizia amministrativa ha elevato la sanzione, con profili penali, per la vendita di alcol a minorenni. Un caso isolato, per l’esercizio in questione. In altre zone invece la vendita di alcol fuori orario e senza distinzione di età è una prassi consolidata. Sabato notte sono stati segnalati due principi di rissa in centro storico innescati da stati di ebbrezza alcolica. In entrambi i casi i protagonisti sono scappati prima dell’arrivo delle pattuglie delle forze di polizia. Anche sabato e ancor prima giovedì e venerdì sono stati segnalati assembramenti e persone senza mascherina. Compresa la nottata appena trascorsa, le ultime 96 ore serviranno all’amministrazione per decidere se prorogare o far decadere l’ordinanza sull’obbligo delle mascherine, in scadenza domenica prossima. I divieti non vengono osservati, è la constatazione, e le forze di polizia per il numero di persone presenti in centro storico non hanno la possibilità di farli rispettare. Da qui l’idea di dismettere l’ordinanza
Non solo sosta selvaggia e movida fuori legge: nel week end non sono mancate le segnalazioni di rumori molesti. Venerdì notte, quasi all’alba, una pattuglia della polizia locale ha comminato una multa di 100 euro a un gruppo di adulti che si era messa a fare il karaoke con tanto di chitarra dentro casa con le finestre aperte. I vicini hanno chiamato i vigili Ma sono i decibel dei locali che tirano fino al mattino ad essere nel mirino delle forze dell’ordine. Lo scorso week end un bar della periferia è stato sanzionato perché aveva assoldato un dj non autorizzato.