Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, truffa agli anziani a Foligno: banconote in cambio di monete ma sono gettoni per l'autolavaggio

S.M.
  • a
  • a
  • a

Si avvicinano agli anziani chiedendo di cambiare 10 euro in monete con una banconota di carta per poter fare benzina. Ma le monete in realtà si rivelano essere false: nello specifico, come accaduto ad un anziano nella giornata di martedì 30 giugno, si trattava di gettoni da utilizzare negli autolavaggi. Sono già due i casi segnalati a Foligno da altrettanti cittadini nell’ultima settimana. Le truffe, entrambe ai danni di due anziani, sono accadute nei pressi dell’ospedale San Giovanni Battista, in via Arcamone. Approfittando dell’altruismo e dell’ingenuità, e in molti casi anche della vista poco acuta degli anziani, i malintenzionati portano a termine il colpo senza troppo problemi. Amara la sorpresa per i truffati, che solo tempo dopo, si rendono conto di quanto accaduto sfruttando la loro buona fede e la loro disponibilità nell’aiutare il prossimo. Le truffe verso gli anziani sono purtroppo una piaga molto diffusa ma che raramente viene denunciata, se non in casi in cui il danno economico è piuttosto alto. Tra le modalità più diffuse quelle della chiamata telefonica in cui sedicenti carabinieri o avvocati chiedono denaro per pagare la cauzione per qualche familiare trattenuto in caserma e quelle dei contratti per gas o energia stipulate da falsi addetti alle vendite che girano porta a porta. Un fenomeno che tuttavia non riguarda solo gli anziani. Anche i più giovani possono cadere nel raggiro se non accorti o esperti. In particolare per quanto riguarda gli acquisti che vengono effettuati online. Tra le truffe più diffuse sul web, per esempio, quelle che si verificano quando la compravendita avviene tra privati e quindi molto spesso avviene senza troppe garanzie. Della serie il compratore paga, ma la merce non arriva mai a destinazione così come pattuito.