Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Condannato ed espulso per spaccio a Perugia: nascondeva la droga nel condotto dell'aria dell'auto

  • a
  • a
  • a

In manette per droga viene espulso dopo un mese. L’arresto di un albanese di 28 anni è stato effettuato dagli agenti della squadra mobile di Perugia, diretta dal vice questore Carmelo Alba, nel mese di maggio, nel corso di un'indagine anti droga. Gli agenti, insospettiti dai movimenti dell’uomo, attenzionato come potenziale spacciatore, lo hanno sorpreso all’interno di un’area di parcheggio pertinente ad un centro commerciale nei pressi della zona di via Settevalli, mentre armeggiava con fare frenetico all’interno dell’abitacolo dell’autovettura. Dentro un vano ricavato tra il condotto dell’aria ed il pannello in plastica è stato trovato un involucro in cellophane trasparente contenente 15 ulteriori involucri del medesimo tipo, termosaldati, con all’interno sostanza stupefacente del tipo cocaina. Dalle analisi chimico fisiche effettuate è stato possibile stabilire che lo stupefacente in possesso dell’uomo era idoneo al confezionamento di 24 dosi. Condannato dal Tribunale di Perugia ad una pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione più 800 euro di multa, il 28 è stato espulso con volo diretto all'aeroporto di Perugia.