Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbertide, due fratelli morti nello scontro di Calzolaro: una comunità piange Sandro e Remo

  • a
  • a
  • a

Cordoglio e commozione per i due fratelli, Sandro e Remo Biadetti, di 68 e 66 anni, morti nel tragico schianto avvenuto nel pomeriggio di mercoledì nella frazione umbertidese di Calzolaro.

I due pensionati, che avevano svolto il lavoro di artigiani del legno e risiedevano a Cornetto di Città di Castello, erano molto conosciuti e si recavano spesso a Calzolaro per passare pomeriggio di tranquillità con gli amici.  A restare ferito nello schianto è stato G.G., di 64 anni, di professione idraulico, residente a Bivio Bonsciano, frazione del comune di Città di Castello.

Il sinistro è avvenuto poco prima delle 16 lungo via Cortonese (strada che collega la località altotiberina con il comune tifernate e che termina in territorio toscano),  all'altezza del locale campo sportivo. L'automobile su cui viaggiavano i due fratelli, una Fiat Panda di colore rosso bordeaux (con il 68enne alla guida e il 66enne seduto sul sedile del passeggero) ha impattato frontalmente contro una Fiat Multipla di colore azzurro condotta dal 64enne. Il conducente della Multipla avrebbe perso il controllo della propria vettura a causa di un malore. Dopo aver invaso la corsia attigua si è schiantato contro la macchina che aveva a bordo i due fratelli. Per loro non c'è stato nulla da fare. L'occupante dell'altro veicolo è stato trasportato dai sanitari del 118, partiti da Umbertide in codice rosso, all'ospedale di Città di Castello.