Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Operazione Gotham, condanne dimezzate in appello

Due anni fa la polizia aveva smantellato un giro di stupefacenti

  • a
  • a
  • a

Si sono più che dimezzate le condanne nel 2019 dal Tribunale di Terni, in primo grado e con rito abbreviato, a 16 delle oltre 20 persone coinvolte nella maxi indagine antidroga Gotham della polizia di Stato. Inchiesta che, coordinata dal pm Camilla Coraggio e dal procuratore capo Alberto Liguori, nel dicembre del 2018 aveva consentito, con 25 arresti, di azzerare il costante spaccio di droga che, condotto da stranieri, avveniva nel centro di Terni fra piazza Solferino e il parco Ciaurro. Rispetto alle pene complessive del primo giudizio, pari ad oltre 58 anni di reclusione, lunedì 29 giugno la Corte d'Appello di Perugia, presieduta da Ferdinando Pierucci e composta dai giudici Andrea Battistacci e Augusto Fornaci, ha confermato le condanne per 14 delle 16 persone coinvolte, ma con un ammontare complessivo delle pene pari ad oltre 28 anni di reclusione. La Procura generale aveva invece chiesto la conferma della sentenza di Terni. Ancora più significativo il taglio delle multe che da quasi 210 mila euro passano a poco meno di 40 mila. Due le assoluzioni.. La lettura della Corte, nel riformare la sentenza di primo grado, è stata quella di qualificare i vari episodi di spaccio, contestati dall'autorità giudiziaria, come fatti di lieve entità e dunque come una sorta di spaccio di strada.