Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tragedia a Magione, muore noto e apprezzato pilota: stroncato da un malore

Marianna Castelli
  • a
  • a
  • a

Un malore ha stroncato Pasqualino Amodeo, ascolano, pilota per passione, avvocato nella vita. Si è sentito male all'autodromo di Magione, dove stava partecipando all'Individual Races Attack. Era la prima manifestazione dopo l'emergenza Coronavirus. Amodeo è rientrato ai box alla guida della sua Alfa Romeo 33 dopo un turno di prove libere. Poco dopo è stato colto da un arresto cardiaco. Immediatamente soccorso dal personale sanitario presente in pista, è stato trasportato d'urgenza all'ospedale di Perugia ma nel primo pomeriggio il suo cuore ha cessato di battere. Aveva 72 anni, lascia la moglie Sara e due figlie. Da sempre grande appassionato di motori, era molto conosciuto ed apprezzato nel circuito, in particolare in Umbria, che frequentava da decenni. "Un vero signore - lo ricordano dall'autodromo di Magione - persona d'altri tempi, gentiluomo delle corse. Un dolore per tutto l'ambiente". La notizia si è velocemente diffusa ad Ascoli Piceno dove il pilota-avvocato era un vero e proprio protagonista della vita cittadina, particolarmente stimato e apprezzato. "Se ne va un pezzo di storia. Era il decano di tutti i piloti ascolani", ha commentato Gianni Cuccioloni, presidente del gruppo sportivo dell'Automobil club.