Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, il ritorno delle prostitute dopo il lockdown. Si allarga l'area a luci rosse | Video

  • a
  • a
  • a

Terminato il lockdown dell'emergenza sanitaria causa Coronavirus, non ha riaperto soltanto la stragrande maggior parte delle attività lecite. Anche a Perugia si è rimesso in moto il fiorente mercato della prostituzione. Basta un giro serale nelle "solite" strade per constatare che le ragazze sono tornate di nuovo al loro posto. E la zona a "luci rosse" ultimamente sembra anche allargarsi.

Fino a qualche tempo fa, ad esempio, non era facile incontrare le donne in via Corcianese, cosa che invece ora capita puntualmente. Appena si fa buio le ragazze iniziano a vendere il loro corpo in mezzo alla lunga arteria. Si solito si posizionano nei pressi dei distributori di carburante o vicino alle pensiline degli autobus o a pochi metri dalle rotonde, dove gli automobilisti devono diminuire la velocità e probabilmente hanno più tempo per guardare.

Soltanto in questa trafficatissima strada le ragazze sono due, tre, a volte anche quattro. Ovviamente la loro presenza fa aumentare anche il rischio tamponamenti, sia per le numerose frenate degli automobilisti curiosi che per le tante inversioni a U dei clienti.