Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aeroporto di Perugia, la commissione del Comune: "Occorre cambiare passo"

  • a
  • a
  • a

“Cambiare passo sull’aeroporto”: è il monito che arriva da Palazzo dei Priori. La II commissione consiliare
(bilancio) del Comune di Perugia, presieduta da Alessio Fioroni, ha approvato all’unanimità nel corso della
seduta di mercoledì l’Ordine del giorno presentato dalla consigliera Francesca Vittoria Renda del gruppo di
maggioranza Blu su: “Emergenza Covid 19 e crisi economica: emergenza voli situazione aeroporto
internazionale dell’Umbria”. Con questo atto si invita la giunta comunale “a comprendere quale è la
strategia della Sase per fronteggiare la grave crisi economica causata dalla pandemia sanitaria Covid-19”, a

farsi promotori con la Regione Umbria presso le strutture competenti “per trovare fondi adeguati per
fronteggiare le perdite dovute dalla contrazione dei voli a causa del blocco dei movimenti causato dalla
pandemia Covid-19”. Non ultimo c’è il “sollecito” rivolto alla stessa Regione per “investire sull’aeroporto
San Francesco perché si attui appieno il suo ruolo strategico nello sviluppo del turismo regionale
promuovendo anche un adeguato piano di marketing territoriale”.
L’assessore comunale Gabriele Giottoli, presente alla seduta, ha confermato che quello in discussione è un
tema strategico per la città e per l’intera regione in un’ottica integrata dal punto di vista trasportistico.
Questo è quanto è intenzionato a chiedere il Comune alla Regione, ossia “sviluppare un ragionamento
complessivo che affronti la questione dei trasporti a 360 gradi”.
L’amministrazione, per l’effetto, accoglie con favore lo stimolo e le proposte contenute nell’odg di Blu,
perché “è fondamentale che sul punto la regione cambi passo, in quanto i trasporti, e l’aeroporto in
particolare, sono determinanti per favorire lo sviluppo del territorio mettendolo finalmente in piena
interconnessione con il resto del Paese”.