Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, piano contro la sosta selvaggia in piazza Danti

Piazza Piccinino

  • a
  • a
  • a

Due progetti contro la sosta selvaggia in piazza Danti. Uno temporaneo e uno strutturale, da completare dopo i lavori al Turreno. E’ il piano di Palazzo dei Priori contro il parcheggio fuori legge davanti al Duomo. Nei giorni scorsi l’ultimo sopralluogo dell’assessore all’urbanistica, Margherita Scoccia, e i tecnici del Comune. “L’intervento è condiviso, sono stati coinvolti anche i titolari dei locali”, fa sapere Scoccia. La prima parte del progetto consiste in paletti dissuasori e fioriere anti sosta. Mentre in una seconda fase ci saranno strutture fisse con un più ampio tratteggio urbanistico di tutta l’area. Soprattutto in sintonia con la nuova veste del Turreno. L’obiettivo resta lo stesso: limitare le auto nei posti non assegnati. Altro fine è quello di non togliere spazi esterni ai locali, almeno in questa fase di ripartenza. 
Sempre da Palazzo dei Priori l’assessore al centro storico, Clara Pastorelli, fa sapere che sono 28 i bar e i ristoranti dell’acropoli che hanno chiesto e ottenuto l’autorizzazione ad ampliare gli spazi esterni in questa fase di ripresa post Covid. In alcuni casi sono stati assegnati perimetri ex novo anche a chi non aveva l’area assegnata. Almeno fino ad ottobre stando al decreto rilancio saranno gratis. Poi si pagherà la Tosap, la tassa di occupazione suolo pubblico, in base a quanto viene utilizzato. Pastorelli spiega che, comunque, l’intento del Comune è di andare incontro alle esigenze degli esercenti. Si valuteranno le esigenze dei singoli. L’obiettivo è scongiurare chiusure autunnali. Anche perché l’ampliamento dei tavolini dei locali è un deterrente ai parcheggi fuorilegge e impedisce gli assembramenti della movida, come dimostra la politica messa in atto dal Comune di Narni. Perugia, pur avendo altra conformazione e dimensioni non paragonabili, non ha ancora trovato un tampone. Né per la movida, visto che i gruppi in violazione del distanziamento vengono segnalati ogni week end, né per i parcheggi fuori legge. La sosta selvaggia in centro storico è tornata ai livelli pre Covid.