Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Picchia la moglie perché testimone di Geova, condannato

Il tribunale di Terni

L'uomo le aveva anche bruciato dei libri riguardanti il movimento religioso

  • a
  • a
  • a

A Terni il giudice Dorita Fratini ha condannato a due anni di reclusione un uomo di 74 anni, originario del Viterbese, per il reato di maltrattamenti in famiglia. L'uomo è accusato di avere picchiato, insultato e umiliato la moglie per costringerla a lasciare i testimoni di Geova, come lui aveva già fatto in precedenza. E per raggiungere il suo obiettivo aveva trasformato la vita della malcapitata in un inferno tanto che poi i due coniugi si sono separati. L'uomo avrebbe anche bruciato dei libri riguardanti la fede religiosa. Il giudice, dopo la condanna, gli ha comunque concesso il beneficio della sospensione della pena.