Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, il centauro 30enne di Corciano morto sul colpo

  • a
  • a
  • a

Non c’è stato nulla da fare per Alessandro Pedetti, il centauro di 30 anni che, ieri mattina, ha perso la vita in un tragico incidente avvenuto tra Lacugnano e San Sisto. Quando vigili del fuoco, sanitari del 118 e agenti della polizia locale sono arrivati sul posto, non è stato possibile fare altro che dichiarare il decesso del giovane. Il 30enne, residente a Corciano, era molto conosciuto e benvoluto e la notizia della sua morte si è rapidamente sparsa tra i parenti e gli amici. Il sinistro si è verificato attorno alle 11,30 poco dopo l’intersezione con via Fedeli lungo la strada Lacugnanoù-San Sisto. Un tratto insidioso, la cui pericolosità per chi transita da quelle parti è molto conosciuta. L’arrivo dell’ambulanza dal vicino ospedale Santa Maria della Misericordia è stato velocissimo, ma purtroppo non è servito a nulla. Alessandro, in sella alla sua moto, per cause che devono essere compiutamente accertate, ha perso il controllo del mezzo e dovrebbe aver urtato contro un’autovettura e contro un palo per poi terminare rovinosamente la corsa sull’asfalto. I rilievi, effettuati dagli uomini dei vigili del fuoco e e dagli agenti della polizia locale, guidata dalla comandante Nicoletta Caponi, sono andati avanti per diverse ore proprio perché la dinamica non è stata immediatamente comprensibile. Sul posto si sarebbero comunque trovati dei testimoni che sono stati ascoltati. Il ragazzo alla guida dell’automobile, un altro 30enne anche lui originario di Corciano, è rimasto invece fortunatamente illeso. La salma del 30enne deceduto è adesso a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Il giovane, come detto, era molto conosciuto in città. Era tornato da un paio d’anni dall’Australia, dove aveva trascorso del tempo per imparare l’inglese. Pedetti era anche un appassionato del calcio che giocava nel Capocavallo.