Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sicurezza, si mettono in rete le telecamere dei privati e del Comune anche nelle frazioni

A Corbara i residenti pronti a collaborare per mettere a disposizione sistemi di videosorveglianza in prossimità di aree e immobili di loro proprietà

  • a
  • a
  • a

Passo in avanti verso una maggiore sicurezza del territorio di Orvieto.

La più volte invocata installazione delle telecamere non interessa, infatti, solo il controllo dei monumenti del centro storico, ma anche cittadini e aziende situate nella frazioni. Come Corbara, dove da tempo i residenti si dicono pronti a collaborare chiedendo di poter mettere a disposizione del Comune e della collettività sistemi di videosorveglianza in prossimità di aree e immobili di loro proprietà.

Sulla scorta di ciò la giunta ha approvato, quindi, lo schema del protocollo d’intesa tra Comune e privati per l’installazione di telecamere da collegare al sistema di videosorveglianza comunale.

“Anche a fronte delle dimensioni del territorio – spiega l'assessore, Carlo Moscatelli – l’amministrazione intende rafforzare la prevenzione alle forme di illegalità attraverso l’estensione dell’attuale sistema di videosorveglianza già installato dal Comune che, nel corso del tempo, si è rivelato un utile servizio anche per la sicurezza”. 


I privati provvedono, dunque, all’acquisto di telecamere per il controllo delle aree pubbliche o ad uso pubblico prospicienti le loro proprietà, dandole in gestione al Comune. Alla polizia locale e al settore tecnico del Comune spetta ora la predisposizione degli atti previsti, compresa l’emanazione di eventuali necessarie prescrizioni, da valutarsi con il supporto tecnico del settore servizi digitali e innovazione, rispetto alla necessità di presentazione di istanze di autorizzazioni per effettuazione lavori, nulla osta in presenza di vincoli e richieste di allacci alle utenze.