Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, ministro Speranza chiede nuovo parere su aborto farmacologico a Consiglio Superiore di Sanità

Dopo lo stop al day hospital che arriva dalla giunta presieduta dalla governatrice Donatella Tesei

  • a
  • a
  • a

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha chiesto un nuovo parere al Consiglio Superiore di Sanità in merito all'interruzione volontaria di gravidanza con il metodo farmacologico dopo lo stop al day hospital che arriva dalla giunta umbra. L'ultimo parere sulle modalità di somministrazione della pillola abortiva Ru486 era stato espresso nel 2010 dal Css, che raccomandava il ricovero ordinario lasciando però, in ultima istanza, alle Regioni la possibilità di decidere sulle procedure. "Io difendo le donne: per l'aborto farmacologico ci vogliono tre giorni di ricovero. Io mi limito ad applicare le linee guida del ministero della Sanità", ha detto al quotidiano La Repubblica la governatrice dell'Umbria, Donatella Tesei.