Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus Italia di Mezzo: quasi 30mila casi, oltre 3.400 morti. Netto calo dei ricoveri. Il punto in Toscana, Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo

  • a
  • a
  • a

Nell'Italia di Mezzo sono quasi 30mila i casi di Coronavirus dall'inizio della pandemia. L'ipotetica regione costituita dai territori di Toscana, Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo piange 3.433 decessi. In questa odiosa classifica è la Toscana a contare il maggior numero di morti, quasi 1.100, seguita dalle Marche (994), dal Lazio (814), dall'Abruzzo (457) e dall'Umbria (77). E anche nel numero dei positivi è la Toscana a far registrare il dato più alto: oltre 10mila casi. Poi Lazio (7.967), Marche (6.763), Abruzzo (3.280) e Umbria (1.437). Le guarigioni complessive sono oltre 23mila (23.526), ma la statistica più incoraggiante è quella dei ricoveri in terapia intensiva: soltanto 56 nelle cinque regioni, con Marche a quota zero, Umbria con un solo caso, Abruzzo con tre, Toscana con 14 e Lazio con 38. Allargando l'analisi agli altri reparti, i ricoverati totali sono 492. Numeri per fortuna diversi rispetto alle passate settimane, quando i pazienti nelle strutture ospedaliere erano molti, molti di più. 

Di seguito la situazione regione per regione (16 giugno)

Toscana: casi 10.191, decessi 1.091, guarigioni 8.637, ricoveri in terapia intensiva 14, ricoveri complessivi 48.

Marche: casi 6.763, decessi 994, guarigioni 5.168, ricoveri terapia intensiva 0, ricoveri complessivi 19.

Umbria: casi 1.437, decessi 77, guarigioni 1.342, ricoveri terapia intensiva 1, ricoveri complessivi 9.

Lazio: casi 7.967, decessi 814, guarigioni 6.024, ricoveri terapia intensiva 38, ricoveri complessivi 346.

Abruzzo: casi 3.280, decessi 457, guarigioni 2.355, ricoveri terapia intensiva 3, ricoveri complessivi 70.

Totale: casi 29.638, decessi 3.433, guarigioni 23.526, ricoveri terapia intensiva 56, ricoveri complessivi 492.