Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Trovato e denunciatol'aggressore della donnacolpita alle spalle

default_image

E' un brasiliano di 23 anni, da poco tempo domiciliato a Umbertide. Pare essere affetto da disturbi comportamentali

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Trovato l'aggressore della donna colpita alle spalle in via dei Patrioti. E' un brasiliano di 23 anni, da poco tempo domiciliato a Umbertide. Il giovane, senza apparente motivo, aveva aggredito e picchiato una donna di Umbertide di 55 anni, che si era fermata a leggere i manifesti funebri. I carabinieri lo hanno denunciato. Il brasiliano pare avere problemi comportamentali e non ha saputo fornire una spiegazione logica del gesto. Il fatto è avvenuto 10 giorni fa. La signora fu aggredita alle spalle da un uomo il quale, dopo averle sferrato un pugno, si diede alla fuga. La malcapitata fu ricoverata in osservazione per alcuni giorni. Fortunatamente non riportò lesioni serie. I carabinieri di Umbertide, a conclusione di serrate indagini, hanno individuato il responsabile, da poco tempo domiciliato ad Umbertide. La dinamica dell'aggressione, apparentemente non finalizzata ad uno scippo o ad una rapina, aveva fatto ipotizzare che l'autore fosse una persona, verosimilmente straniera, con problemi comportamentali. I militari hanno effettuato una mirata azione di controllo del territorio, anche mediante l'effettuazione di numerosi servizi in borghese, finalizzata ad identificare e monitorare i soggetti che, per caratteristiche fisiche o altri elementi, potevano essere coinvolti nell'aggressione. Nel pomeriggio di lunedì un carabiniere della stazione di Umbertide, libero dal servizio ma da giorni anche lui sulle tracce dell'aggressore, ha notato un extracomunitario stazionare nei pressi di un ufficio postale. Il soggetto, che fisicamente corrispondeva alla descrizione fornita dalla vittima, è stato tenuto d'occhio per un po' anche da altri militari giunti sul posto, e poi è stato fermato. Una volta approfonditi gli accertamenti, sono emersi numerosi elementi probatori a suo carico grazie ai quali è stato possibile attribuirgli con certezza la responsabilità dell'aggressione. Il giovane è in cura per evidenti disturbi comportamentali. E' stato denunciato in stato di libertà con l'accusa di percosse e lesioni personali. Si precisa che, dagli accertamenti compiuti, al momento è da escludere il suo coinvolgimento nei due recenti scippi verificatisi in città, sui quali i carabinieri stanno proseguendo le indagini.