Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dipendente infedele condannata a risarcire il Comune

Il Comune di Passignano

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Danno erariale per 3.532 euro e 359 euro di spese legali: è questo il conto presentato dalla Corte dei Conti a una dipendente del Comune di Passignano sul Trasimeno, Francesca Del Giacco, accusata e condannata per essersi assentata dal posto e dall'orario di lavoro, manipolando i cartellini di presenza. La donna è stata anche rinviata a giudizio penale per truffa aggravata ai danni dell'ente, falsa attestazione della presenza in servizio e truffa informatica. Servizio completo nel Corriere dell'Umbria del 15 giugno 2019