Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nasconde quasi due etti di coca purissima nella boscaglia

La droga sequestrata dalla polizia

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Aveva nascosto quasi due etti di cocaina pura nella boscaglia l'albanese di 25 anni, in Italia senza fissa dimora, arrestato dalla polizia di Perugia. Da giorni la sezione antidroga aveva notizia di un giovane che, a bordo di una Mercedes grigia, transitava e si tratteneva più volte, nell'arco della giornata vicino a un sottopasso della strada statale 45 di Passignano sul Trasimeno. Dai controlli è quindi emerso che una Mercedes con a bordo un giovane corrispondente alle descrizioni, si inoltrava più volte nella vegetazione e vi restava per alcuni minuti. Così dopo che l'albanese si era allontanato gli agenti hanno verificato che all'interno di un blocco di cemento che copriva una cavità nel terreno erano conservate 3 confezioni in plastica di una nota marca di caramelle di cui solo una vuota: due avevano al loro interno 23 involucri avvolti in cellophane contenenti, verosimilmente, stupefacente. E' quindi scattato l'appostamento: l'uomo è arrivato poco dopo con la solita Mercedes, è sceso, ha attraversato la strada per portarsi in luogo poco lontano rispetto a quello dove erano stati rinvenuti gli altri involucri, si è chinato ripetutamente su un fossato e ha armeggiato per alcuni secondi tra il ciottolame, quindi è tornato dove era stato trovato lo stupefacente rinvenuto in precedenza. Bloccato, il 25enne ha tentato di disfarsi di altri 2 involucri, ma è stato immobilizzato. Durante i controlli i poliziotti hanno rinvenuto altri 21 involucri tutti contenenti cocaina. Il peso totale dello stupefacente trovato nelle varie sedi e nella personale disponibilità dell'uomo è di 180 grammi di cocaina pura. Portato in questura è emerso che l'uomo era arrivato, senza permesso di soggiorno, da pochi giorni in Italia. Sequestrati anche 550 euro in contanti. L'albanese è stato portato a Capanne.