Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mercatone Uno, la Regione sollecita il Ministero

Alice Guerrini
  • a
  • a
  • a

I lavoratori del Mercatone Uno hanno incontrato la presidente della Regione, Catiuscia Marini e il nuovo assessore allo Sviluppo economico, Fabio Paparelli. Al tavolo erano presenti anche il sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, il segretario regionale della Cisl Umbria, Ulderico Sbarra, e Rachele Rotoni della Fisascat Cisl. Assessore e presidente hanno confermato l'impegno della Regione che lavorerà per determinare quelle “condizioni che possano consentire la prosecuzione dell'attività produttiva del punto vendita umbro”, seguendo la situazione del Mercatone Uno direttamente con l'unità di crisi del ministero per lo Sviluppo economico. Istituzioni e sindacato non hanno quindi intenzione di abbandonare i dipendenti del punto vendita magionese e il prossimo passo della Regione sarà quello di chiedere “un incontro, da tenersi in sede ministeriale, con i rappresentanti delle regioni italiane dove è presente il gruppo, e gli stessi commissari incaricati della procedura di amministrazione straordinaria”. Altro punto da non tralasciare sono i tempi relativi alla cassa integrazione “se venisse approvato il necessario decreto, potremmo cercare istituti di credito che, in base a un possibile accordo a livello nazionale con l'Abi - dice Natili -, siano in grado di garantire il pagamento della cassa integrazione in tempi brevi, senza attendere l'Inps. Soprattutto perché ci sono molti lavoratori con a carico famiglie che non possono essere abbandonati”. SERVIZIO COMPLETO SULL'EDIZIONE DI MERCOLEDI' 24 GIUGNO DEL CORRIERE DELL'UMBRIA