Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cinese uccisa al Trasimeno, operaio condannato

La madre della studentessa

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Per  la morte della studentessa cinese Cheng Shang, è arrivata la condanna di primo grado emessa dal giudice di Perugia Lidia Brutti: sei anni e dieci mesi di reclusione, (dieci ridotti di un terzo in virtù del rito abbreviato) all'operaio fiorentino Lorenzo Perrone. Il giudice lo ha anche condannato al pagamento di una multa di 30mila euro e a quello di una provvisionale da 500mila euro in favore della famiglia della giovane. La studentessa cinese era stata trovata senza vita lungo le rive del Trasimeno.