Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"C'è un fantasma al semaforo", mistero a Sant'Arcangelo

La foto che fa impazzire il web

Sara Minciaroni
  • a
  • a
  • a

Storie di fantasmi. Quando si tocca il tema del mistero e dell'inspiegabile è sempre bene andarci con i piedi di piombo. La suggestione a volte può giocare strani scherzi. Eppure c'è chi è pronto a scommettere di aver visto realmente una strana presenza aggirarsi nei pressi del semaforo che da tempo regola il traffico prima e dopo la frana di Sant'Arcangelo di Magione. Si tratta ormai di una sorta di leggenda popolare che anima i racconti di residenti e non. Da un paio di mesi a questa parte, però, le segnalazioni si sono fatte più fitte. "Fenomeno di suggestione di massa", dicono i più. Eppure la caccia al fantasma, o meglio "alla" fantasma (secondo i racconti si tratterebbe di uno spirito di donna) si è scatenata tra quanti adesso si avvicinano di notte al semaforo con un po' di soggezione e chi invece ci si reca proprio con la speranza di fare l'incontro paranormale. Le ipotesi sono le più svariate e c'è anche chi tra i sostenitori della tesi soprannaturale azzarda riferimenti ad un tremendo fatto di cronaca che si verificò venticinque anni fa quando una giovane donna venne uccisa e il cadavere ritrovato proprio in quelle zone. Ma poi c'è chi spiega tutto con la scienza: la "visione" potrebbe non essere altro che un alone che si forma per via della nebbiolina che c'è sempre sul posto di notte, sulla quale si rifrange la luce del semaforo (a led) e quella di alcuni tipi di fari alogeni. Un'ipotesi invece possiamo escluderla: quella che si tratti dello scherzo dei buontemponi che operano in zona con i "clown killer", perchè sentiti hanno smentito di saperne qualcosa. Su tutto vince il sarcasmo: "Sarà lo spettro di qualcuno che ha aspettato troppo al semaforo".