Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stalking alla ex, sotto accusa l'allenatore Lamberto Magrini

Il Tribunale di Grosseto

Beatrice Masci
  • a
  • a
  • a

Il giudice ha deciso di affidare a un perito l'analisi del cellulare del magionese Lamberto Magrini, ex giocatore del Gubbio ed ex allenatore di Gavorrano prima e Grosseto poi, nonché di Bastia e Foligno, a processo con l'accusa di stalking, accusato dalla sua ex amante. Una storia che ha inizio oltre un anno fa. Un reato per il quale gli è stato imposto, per un breve periodo, anche il divieto di avvicinamento. La sua ex aveva sporto querela contro di lui sostenendo che l'uomo le inviava messaggini a ripetizione. Migliaia di telefonate e messaggini, non solo, secondo la donna Magrini l'avrebbe anche pedinata e di essersi appostato nei luoghi che lei abitualmente frequentava. L'uomo si sarebbe anche introdotto nel suo giardino per lasciarle un regalo, un cesto di frutta. I due avevano avuto una relazione sentimentale che si era poi interrotta a causa – sostenne la donna – dei suoi tradimenti e bugie. Il mister si è sempre difeso sostenendo di avere, a sua volta, ricevuto migliaia di telefonate e messaggi da parte di lei. Tutti accuratamente rintracciabili sul suo cellulare. Ed è proprio quel cellulare che nell'udienza di giovedì 26 febbraio è finito in cassaforte, in attesa che il giudice Puliatti decida il nome del perito al quale affidarlo. L'udienza è stata rinviata al 17 aprile per la nomina del perito. Presenti in aula sia il mister che la sua ex. Era in programma anche l'interrogatorio di Magrini che poi, però, è stato rinviato al prossimo 3 luglio.