Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Avis, presentata la nuova sede e il nuovo sito internet

Esplora:
Foto di gruppo per l'Avis di Magione

Alice Guerrini
  • a
  • a
  • a

Il 2015 ha portato all'Avis Magione alcune novità tra cui un nuovo sito e una nuova sede. Cambiamenti che sono stati presentati in occasione delle assemblee ordinaria e straordinaria avvenute di recente. Agli incontri, insieme al presidente Avis, Matteo Giannetti e alla vice Breccolenti c'erano anche il rappresentante regionale Emiliano Ciarini e il vicesindaco di Magione, Massimo Lagetti. Le riunioni sono state anche l'occasione per presentare l'ingresso di Andrea Cacioppi, consigliere dell'associazione magionese, nel consiglio dell'Avis provinciale. A spiegare in dettaglio le funzioni del neo sito www.avismagione.it è stato il segretario, Roberto Taborchi. “Volevamo da tempo ristrutturarlo, visto che negli ultimi due anni abbiamo potuto promuovere le nostre attività sul web solo grazie a pagina e a profilo Facebook. www.avismagione.it oltre che un importante punto informativo, sarà anche mezzo di comunicazione universale per pubblicizzare gli eventi, coinvolgendo anche chi non utilizza abitualmente i social network. Invitiamo i donatori e amici a visitarlo e a scoprire le sue tante sezioni. In primo piano troveranno tutte le informazioni necessarie per diventare donatori, insieme a indirizzi e orari dei centri di raccolta, tabelle di compatibilità tra gruppi sanguigni e criteri di sospensione”. Vi sono inoltre delle gallerie fotografiche dedicate ai donatori e agli eventi Avis, una sezione storica e una dedicata alle news. “Colgo l'occasione – dice Taborchi - per ringraziare il nostro collaboratore e amico Michele Tedesco, che dopo aver realizzato l'App ufficiale Avis Magione, è stato artefice della ristrutturazione del sito, dando vita a uno splendido lavoro”. Durante la stessa assemblea ordinaria il presidente ha parlato dei positivi risultati del 2014 con nuovi donatori e numerose donazioni. “Ringraziamo il bar Gemini per l'ospitalità – conclude Giannetti – e ricordiamo ai donatori che possono recarsi ai Sit, sia da soli oltre sia partecipando ai pulmini che mensilmente organizziamo come Avis Magione”.