Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Castiglione del Lago, blitz antidroga. Ai domiciliari tre giovani, un'attività commerciale sospesa

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Blitz antidroga a Castiglione del Lago, ai domiciliari 3 giovani. Inoltre sono state denunciate per spaccio 20 persone e sospesa un'attività commerciale. Nella mattinata di mercoledì i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Città della Pieve, insieme ai Carabinieri di Castiglione del Lago, Pozzuolo Umbro, Magione e Città della Pieve, coadiuvati nelle operazioni anche da due unità cinofile provenienti da Firenze, hanno eseguito tre ordinanze di custodie cautelari agli arresti domiciliari a seguito di complesse ed articolate indagini di polizia giudiziaria iniziate nell'anno 2019 e coordinate dalla Procura della Repubblica di Perugia. Le indagini, inoltre, hanno portato al deferimento in stato di libertà di venti persone ritenute responsabili, a vario titolo, del reato di spaccio di sostanze stupefacenti commesso nel comprensorio del lago Trasimeno. Nello stesso ambito sono state deferite, sempre in stato di libertà, due persone trovate in possesso di armi e munizioni detenute illegalmente, nonché è stata eseguita una misura di sospensione di un'attività commerciale ritenuta dagli inquirenti abituale sede di spaccio di sostanze stupefacenti del gruppo criminoso. I tre destinatari della misura cautelare (della durata di un anno) sono ragazzi dall'età che varia dai 23 ai 28 anni: un cittadino italiano e due di origini albanesi.