Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Da Sant'Arcangelo un milione di pesci per ripopolare il Trasimeno

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Al già pescoso lago Trasimeno (particolarmente generoso quest'anno del pregiato persico reale) stanno confluendo in questi giorni le centinaia di migliaia di tinche prodotte al Centro ittiogenico di Sant'Arcangelo. A seguire una delle operazioni di semina è giunto sabato mattina a San Feliciano il presidente della Provincia di Perugia Nando Mismetti che, in compagnia dei sindaci del territorio, ha colto l'occasione per visitare precedentemente l'impianto di riproduzione del pesce lacustre e quindi l'Oasi La Valle di San Savino. “Queste straordinarie risorse – ha commentato il presidente – stanno a testimoniare come l'Umbria e la nostra provincia possiedano delle grandi opportunità, attraverso le quali giocare un ruolo fondamentale nella filiera turismo-ambiente-cultura-enogastronomia. Qualità e opportunità che devono essere messe in rete se se ne vogliono sfruttare appieno le potenzialità”. Con il rilascio di 800.000 esemplari di tinche, in corso in questa settimana, si conclude la stagione riproduttiva 2014 del Centro ittiogenico del Trasimeno. Dopo il luccio, seminato in primavera, e la carpa, il cui ripopolamento ha occupato le settimane precedenti, ora è dunque la volta della terza ed ultima specie prodotta presso l'impianto di Sant'Arcangelo. Si tratta, come spiegato dal responsabile della struttura, l'ittiologo Mauro Natali, di una specie, che seppur tra le cinque autoctone, al Trasimeno era destinata a scomparire, a causa della competizione con il carassio e della predazione del cormorano. E' dunque merito di questo centro se, al contrario, il Trasimeno può ancora annoverare la tinca tra le sue specialità. Al momento del rilascio in acqua gli avvannotti misurano dai 4 ai 6 centimetri ed hanno una possibilità di sopravvivenza pari circa al 70%. Tra lucci, carpe e tinche l'impianto di Sant'Arcangelo ogni anno garantisce la produzione di 1,2 milioni di pezzi, ed è un punto di riferimento di primaria importanza nel settore a livello nazionale.