Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Per l'Arpa i laghi del Cuore verde godono di buona salute

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

E' una situazione comunque positiva quella dei laghi umbri secondo l'ultimo monitoraggio dell'Arpa. Per il lago Trasimeno, la significativa produttività algale rilevata nei mesi estivi e il giudizio associato agli elementi fisico-chimici di base classificano il corpo idrico in stato ecologico sufficiente. I due corpi idrici individuati nel lago di Piediluco risultano entrambi classificati in stato sufficiente, determinato sia dal giudizio associato alla comunità ittica che da quello derivante dagli elementi fisico-chimici di base. Gli invasi dell'Aia e di San Liberato risultano classificati in stato ecologico sufficiente. L'invaso di Corbara viene classificato in stato ecologico sufficiente. Contestualmente all'elevata produttività algale, infatti, sono stati rilevati anche valori molto critici di tutti i parametri rappresentativi del livello trofico e, in particolare, dell'ossigeno disciolto ipolimnico e del fosforo totale. L'invaso di Arezzo, come già anticipato, è l'unico corpo idrico classificato in stato buono associato sia alla composizione e struttura della comunità fitoplanctonica che alla qualità fisico-chimica delle acque. Un discorso a parte, infine, va fatto per la palude di Colfiorito che rappresenta un ecosistema di particolare pregio naturalistico e ambientale, tale da essere individuata come area umida ai sensi della convenzione internazionale di Ramsar.