Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morto in discarica, quattro indagati: si attende l'autopsia

Sara Minciaroni e Alice Guerrini
  • a
  • a
  • a

La procura ha aperto un fascicolo sulla morte di Bruno Betti. Il 39enne meccanico di Magione, socio di un'officina di Sant'Andrea delle Fratte, ha perso la vita mercoledì pomeriggio mentre riparava un mezzo alla discarica di Borgo Giglione. LE FOTO DELLA TRAGEDIA Il sostituto procuratore Casucci titolare delle indagini avrebbe al momento iscritto al registro degli indagati 4 persone tra cui a vario titolo tutti coloro aventi responsabilità legale sulla proprietà, la gestione e il movimento del mezzo. Iscrizione tecnica, allo scopo di fornire tutte le garanzie difensive agli indagati, in vista dell'esame autoptico sul corpo della vittima che verrà svolto nel primo pomeriggio di venerdì. Soltanto al termine degli esami il magistrato potrà disporre il nullaosta per la restituzione della salma ai familiari. I funerali potrebbero quindi tenersi sabato. Intanto proseguono le indagini: secondo quanto ricostruito l'escavatore sarebbe improvvisamente ripartito scivolando senza controllo, l'uomo che si trovava sopra uno dei cingoli sarebbe stato travolto dal movimento del mezzo cadendo rovinosamente e battendo violentemente la testa. Colpo quest'ultimo che si è rivelato fatale.