Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dal Patto Vato 400mila euro per San Feliciano

Saranno effettuati lavori sul lungolago e alla darsena. Prevista anche una struttura a uso turistico

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

E' di 400mila euro la cifra che, grazie al Patto territoriale Vato (Valdichiana-Amiata-Trasimeno-Orvietano) sarà destinata alla realizzazione di opere nel Comune di Magione. Nello specifico sarà interessata la frazione di San Feliciano. A comunicarlo è il vice presidente del Patto 2000, che gestisce il Patto Vato, nonché consigliere comunale a Magione, Massimo Lagetti. "I fondi, che serviranno alla realizzazione dei due progetti sul lungolago di San Feliciano – spiega Lagetti – provengono da risorse inutilizzate recuperate, nel 2011, dall'allora ministro dello sviluppo economico Passera, del Governo Monti, per il finanziamento di progetti infrastrutturali dei patti territoriali". I lavori, totalmente finanziati, riguarderanno la sistemazione e riqualificazione dell'ingresso del lungolago di San Feliciano, con la realizzazione di una struttura a sevizio del turismo, per 250mila euro. Altri 150mila saranno finalizzati alla ristrutturazione della darsena. I lavori nell'area della darsena saranno effettuati dalla Provincia di Perugia.   "In un momento di così scarse risorse – prosegue Lagetti - essere riusciti a intercettare questi fondi rappresenta un'importante occasione per migliorare un luogo di grande interesse per il turismo del Trasimeno. Il Patto 2000 effettuerà il controllo e monitoraggio di tutti i progetti in programma con il Patto Vato, in totale 23 per complessivi 3,8 milioni di euro distribuiti, di cui un milione e 200mila nell'area del Trasimeno. Si tratta di progetti esecutivi per i quali i Comuni dovranno solo predisporre i bandi per l'esecuzione dei lavori".