Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Visita di Salvini, scontri tra manifestanti e carabinieri

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Momenti di tensione a Marsciano per la visita di Matteo Salvini. GUARDA LE FOTO DELLA VISITA Numerosi manifestanti hanno contestato con urla e manifesti il leader leghista, accompagnato dal decine di suoi supporters. GUARDA LE FOTO DELLA CONTESTAZIONE Un nutrito servizio dei carabinieri ha separato i manifestanti, che in più di un'occasione sono stati vicini. Tensione soprattutto in largo Goldoni, centralissima piazza del Comune. Si è arrivato allo scontro tra carabinieri e manifestanti quando è stato impedito a questi ultimi di proseguire nel corteo. GUARDA IL VIDEO In tre occasioni ci sono stati scontri fisici. Per ora nessun fermato. "L'unico fascista buono è un fascista morto", "Salvini vaffa..." e altri slogan di contestazione antirazzisti e antifascisti nel gruppo di oppositori alla visita di Salvini a Marsciano. GUARDA IL VIDEO Il corteo ha seguito Salvini a suon di insulti e cori per tutta la visita bella città di Salvatorelli. Carabinieri, Digos e vigili hanno cercato di arginare la protesta, che è riesplosa quando Salvini è passato davanti la statua dei fratelli Ceci, trucidati dai nazifascisti. Altra contestazione in via Marconi, all'imbocco di piazza Carlo Marx. Altri cori e urla a pochi metri da Salvini, col traffico bloccato e altri momenti di tensione per gli automobilisti all'interno. I carabinieri hanno fatto salire Salvini in una delle gazzelle e lo hanno scortato fuori da Marsciano. Non sono mancati nemmeno i cori dei sostenitori di Matteo Salvini che hanno manifestato il loro appoggio al leader della Lega Nord. GUARDA IL VIDEO