Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Minorenne prende l'auto della zia e provoca incidente

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Alla guida dopo aver assunto alcol o senza la patente, scattano le denunce. I  militari della compagnia di Todi hanno sorpreso alla guida della propria autovettura un 23enne, idraulico del ternano, in stato di ebbrezza alcolica. Considerato l'elevato tasso di alcol nel sangue, pari a circa quattro volte il minino consentito, al giovane è stata immediatamente ritirata la patente di guida, mentre il veicolo affidato ai familiari. Gli stessi militari sono poi intervenuti a Grutti di Gualdo Cattaneo per un incidente stradale causato da un minorenne del luogo che, come poi accertato, si era messo alla guida dell'autovettura della zia, ovviamente senza aver mai conseguito la patente di guida: per entrambi è scattata la denuncia. Segnalate anche cinque persone come assuntori di sostanze stupefacenti. Si tratta di un operaio di 23 anni di Marsciano risutato positivo all'assunzione di tetraidrocannabinolo. Il ragazzo, oltre ad essere deferito per guida sotto l'influenza di sostanze stupefacenti, insieme a due suoi amici che viaggiavano a bordo dell'auto con lui, trovati ognuno in possesso di circa un grammo di marijuana, è stato segnalato alla Prefettura di Perugia in qualità di assuntore di sostanze stupefacenti. I carabinieri di Marsciano hanno trovato una ragazza del luogo di 21 anni, disoccupata, in possesso di una dose di marijuana mentre era, in auto, in compagnia del fidanzato; anche per lei è scaturita una segnalazione alla Prefettura. Stessa sorte è toccata a un 37enne imprenditore di Giano dell'Umbria che, a Grutti di Gualdo Cattaneo, nel corso di un posto di controllo, è stato scoperto con addosso circa 4 grammi di eroina.