Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nel fine settimana Todi torna ad essere la città degli arcieri

Sabato 22 marzo il Trofeo della Mittarella, domenica 23 il Torneo Arcus Tuder. Tante le iniziative collaterali

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Per un weekend Todi diventa la Città degli Arcieri. Sabato 22 e domenica 23 marzo le vie e le piazze medievali del centro storico ospiteranno gare di livello nazionale che vedranno impegnati numerosi sportivi ed appassionati di tiro con l'arco. Evento clou della due giorni della manifestazione, organizzata da Arcus Tuder in collaborazione con il Comune di Todi, è il quinto “Torneo Arcus Tuder”, gara valida per la prima giornata del campionato nazionale di tiro con l'arco della Federazione Italiana Tiro Arco Storico Tradizionale, in programma domenica 23 marzo dalle ore 8.30 alle 13.00 in Piazza del Popolo. In caso di maltempo la gara si svolgerà al coperto.  La competizione sarà preceduta, sabato 22 marzo, dal “Trofeo della Mittarella”, un palio di tiro con l'arco storico, tradizionale e foggia storica aperto a tutti, che si svolgerà in Piazza del Popolo dalle ore 15.00. Arrivato alla nona edizione, al trofeo sono ammesse le categorie Arco Storico, Arco Tradizionale ed Arco Foggia Storica. La giornata di sabato sarà arricchita da diverse iniziative collaterali: una visita guidata all'ex Monastero delle Lucrezie (in programma anche domenica 23 dalle ore 10.00), l'apertura della tenda espositiva del Maestro d'Armi Albano Torasso, i giochi tradizionali e popolari per grandi e bambini curati del settore “Area giochi e sport tradizionali” della Uisp in collaborazione con la Tribù Tashunka, e lo spettacolo della Compagnia Danze Medievali di Todi in Piazza del Popolo alle ore 18.00. La serata si chiuderà alle 20.30 alla Sala delle Pietre con il “Banchetto degli Arcieri”. Domenica 23 marzo, per tutta la giornata, funzioneranno gli stand gastronomici allestiti in Piazza Garibaldi, mentre in Piazza del Popolo sono previsti diversi momenti di divertimento per grandi e piccoli: gli spettacoli di fuoco “Roda du Fuego” e la parata itinerante con i trampoli “Paratrampolata in Do”. Sempre in piazza, alle 17.30, l'esibizione degli Sbandieratori e Musici di Grutti.