Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Presepe gigante con statue da cinque metri: Natività ecologica da Guinness a Fratta Todina

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Presepe eco-friendly con statue 'giganti'. Che potrebbero essere le più grandi del mondo: sono già in lizza per il premio da guinness, certificato. Il Natale di Fratta Todina quest'anno è davvero innovativo. Da oggi fino al 6 gennaio, infatti, ad animare le vie del centro storico sarà un allestimento mai visto con statue di cinque metri di altezza - e uno e mezzo di larghezza - rivestite con materiali di riciclo. Carta, plastica e vetro. E' stata anche presentata domanda per il Guinnes World Records come la più “grande scena di presepi con materiale riciclato”. Il comitato internazionale ha risposto spiegando che impiegherà dodici settimane per valutare il progetto avvalendosi anche di una consulenza esterna. Oggi il presepe viene inaugurato ufficialmente e nei prossimi giorni è attesa la visita di un referente del Gwr. Il progetto della Natività eco-friendly, patrocinato dal Comune, vede anche la collaborazione di altri enti e associazioni. Gli studenti di scuole elementari e superiori, insieme agli ospiti del Centro Speranza e in collaborazione con il Centro locale di Alzheimer, hanno provveduto alla fabbricazione delle statue, raffiguranti i personaggi principali della Natività. Le sagome sono state rivestite con materiali di riciclo, incoraggiando da un lato la creatività e al contempo sensibilizzando quanti prenderanno parte al progetto alle tematiche ambientali e all'importanza del riciclo, dando nuova vita a materiali di scarto. Il progetto ha offerto anche la possibilità agli studenti dell'Istituto superiore Ciuffelli-Einaudi di Todi di concretizzare le nozioni apprese sui banchi di scuola. E' stato infatti compito dei ragazzi dell'indirizzo di Elettronica progettare e realizzare la stella cometa luminosa lunga 5 metri, che andrà a sovrastare il presepe. Verrà montata stamattina: ieri le operazioni sono state sospese causa maltempo. E' fatta da 3.400 luci led e un chilometro di filo continuo. “Da anni si parla di riciclo dei materiali, diminuzione degli imballaggi della grande distribuzione, diminuzione della plastica” spiega il sindaco Gianluca Coata “ma ancora si è fatto poco per mettere in atto tutte le misure possibili per la salvaguardia del territorio”. “Ogni anno”, continua il primo cittadino frattigiano, “i Comuni ed i cittadini sono impegnati per l'ottimizzazione della nettezza urbana al fine di raggiungere obiettivi al disopra del 70% di differenziata, come imposto dalle normative europee, ma questo, a mio parere, non è sufficiente. Non possiamo ancora discutere sull'utilizzo della plastica: ormai è chiaro che essa sta creando un forte inquinamento dei nostri mari e di tutto il pianeta, quindi deve essere sostituita con altri materiali, come il vetro che si utilizzava una volta”. Nelle vie del borgo saranno allestiti anche i mercatini e bancarelle: un vero e proprio villaggio del Natale. La sala museale del Comune vede anche l'allestimento di uno stand al nome “Non ti scordar di me” che contiene i lavori che quotidianamente realizzano gli utenti del Centro Speranza e del Centro Alzheimer.