Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I matrimoni sono in calo ma in tanti continuano a venire appositamente da fuori

Esplora:

Nel 2006 il record: ben 123 unioni, fra civili e religiose. Oltre un terzo riguarda coppie provenienti da altre regioni o dall'estero

Aldo Spaccatini
  • a
  • a
  • a

Todi, ormai da anni, è una sorta di capitale umbra per i matrimoni, visto che dispone di chiese di rara suggestione, come il bramantesco Tempio della Consolazione e San Fortunato con la sua splendida scalinata, per non parlare della piazza. Per quanto riguarda i servizi fotografici e i filmati, Todi può offrire uno scenario per molti versi unico. Infatti negli ultimi dieci anni in città si è celebrato un numero di matrimoni superiore alle potenzialità dei suoi residenti. Il record dei matrimoni celebrati nella città di Jacopone è del 2006 quando furono ben 123 le coppie che la scelsero, ma comunque fino al 2009 il numero delle unioni, fra civili e religiose, fu sempre superiore a quota 100. Con una certa approssimazione si può stabilire che oltre un terzo dei matrimoni riguardano coppie provenienti da altre regioni o dall'estero. Negli ultimi anni però la flessione è stata piuttosto vistosa: 83 matrimoni nel 2010, 85 nel 2011, appena 71 nel 2012 per riportarsi a quota 82 lo scorso anno. La prevalenza dei matrimoni religiosi rispetto a quelli civili è stata netta fino al 2009, ma si è attenuata negli ultimi anni: 33 a 50 nel 2010, 33 a 52 nel 2011, 31 a 40 nel 2012 e 31 a 51 nel 2013. L'andamento delle separazioni è stato in linea con i matrimoni, avevano toccato un minimo nel 2007 (19) per risalire poi notevolmente negli ultimi anni: 39 nel 2010, 38 nel 2011, 32 nel 2012 e 25 lo scorso anno. Diverso l'andamento dei divorzi che avevano toccato una cifra record (32) nel 2007 edopo essere scesi a 14 l'anno successivo si sono mantenuti costantemente intorno a quota 20. Nel 2012 erano stati 16 per risalire però a 27 lo scorso anno. Nel complesso i dati degli ultimi anni dicono che ci si sposa di meno e sono sempre di più i matrimoni che vanno in frantumi; e Todi, dopo essere stata una sorta di isola felice, anche come luogo per coronare il proprio sogno d'amore, si adegua alle statistiche nazionali.