Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Disco orario nel maxi parcheggio libero

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Via Aleardi, la sosta diventa a ore e per chi “sgarra” ci saranno multe salate. Il Comune di Terni dichiara guerra alla sosta selvaggia che da sempre invade l'intera area residenziale a pochi passi dal centro. Di fatto quello di via Aleardi è uno dei pochi parcheggi semi centrali rimasti gratuiti, il che spinge molte persone a fermare l'auto anche per molte ore occupando spazi utili agli abitanti del posto. Un danno non solo per i residenti dei quattro palazzi da dieci piani, ma anche per le varie attività commerciali che insistono nell'area in questione, tra cui una palestra, negozi, uffici. La questione è stata già al centro di alcuni incontri tra Comune, tecnici e residenti, come conferma l'assessore ai lavori pubblici, Enrico Melasecche: “C'è una situazione completamente da regolamentare – spiega – lì c'è un vero e proprio ‘far west' a cui occorre mettere mano dopo anni di abbandono, ad esempio c'è il problema di alcune sbarre che delimitano le aree di sosta condominiali e si deve valutare bene se sono o meno legali e in che termini eliminarle, in ogni caso non si può più lasciare questa zona in tali condizioni: c'è chi, per evitare di sostare sulle strisce blu o nel vicino parcheggio di corso del Popolo, lascia la propria auto in via Aleardi anche dalla mattina alla sera”. La strada che si sta seguendo è dunque quella del disco orario. (Servizio completo sul Corriere dell'Umbria del 13 giugno 2019 – COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)