Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Processo Spada, il Comune chiede 100.000 euro agli imputati

Giuseppe Magroni
  • a
  • a
  • a

Prima udienza lunedì mattina a Terni del processo 'Spada', legato alla maxi indagine che nel maggio del 2017 portò all'arresto del sindaco Leopoldo Di Girolamo e dell'assessore Stefano Bucari. Venti gli imputati fra ex amministratori e dirigenti dell'ente. Lunedì mattina il giudice Bertan ha ammesso la richiesta di costituzione di parte civile del Comune di Terni che, per i danni non patrimoniali, chiede un risarcimento di 100 mila euro. Contestualmente è stato fissato il calendario che prevede sei udienze da qui a settembre. Tre i filoni - l'ipotesi è 'turbata libertà degli incanti' - che coinvolgono gli imputati: gli appalti per la manutenzione del verde pubblico, per la gestione dei servizi cimiteriali e per quelli turistici nell'area della cascata delle Marmore.